Il mio metodo

Eccovi 7 domande guida per capire meglio come lavoro attraverso la psicoanalisi:

Dove concentro i miei sforzi terapeutici per aiutare i miei pazienti?

Quali aspetti della vita mentale dei pazienti sono fondamentali per il cambiamento terapeutico?

L’inconscio è l’unica cosa che conta nel mio metodo di lavoro?

Quali obbiettivi cerco di raggiungere con i miei pazienti?

Quanto è importante la relazione con i pazienti in una psicoanalisi?

Esiste una differenza tra psicoterapia e psicoanalisi?

La psicoanalisi è uno strumento di cura efficace?

Quali obiettivi cerco di raggiungere con i miei pazienti?


Gli obbiettivi di una psicoterapia e/o di una psicoanalisi variano da paziente a paziente ed è difficile descriverli a priori. In linea molto teorica e generale cerco sempre di collaborare assieme ai miei pazienti affinché loro:


a) sviluppino un contatto più autentico con se stessi, con le parti più profonde ed inconsce di sé (sentimenti, fantasie, impulsi, desideri, paure) quale che sia il loro contenuto, il loro carico di angoscia. L’obiettivo di una psicoanalisi è infatti il raggiungimento nei pazienti di una intimità più ricca, complessa, creativa, una comprensione più profonda di sé, ossia più accettante degli aspetti positivi e negativi di sé, degli aspetti contraddittori di sé


b) scoprano gli aspetti inconsci della propria mente e li utilizzino per costruire modalità alternative di relazione psicologica con stessi e gli altri


c) raggiungano una maggiore autostima, una maggiore sicurezza in sé stessi senza che questo ostacoli il loro rapporto con se stessi e gli altri.


d) sviluppino una vita relazionale più complessa ed equilibrata

La psicoanalisi in quanto metodologia specifica di cura della mente si focalizza ampiamente su questi aspetti psicologici:

L'esperienza umana
inconscia
La personalità e le
emozioni umane
Le relazioni
umane
la relazione umana
tra paziente e analista
Aiutare il paziente a comprendere di più se stesso e a sentirsi più curioso verso le proprie fantasie, impulsi, desideri, angosce, emozioni, conflitti, contraddizioni umane
Facilitare un contatto più autentico e più profondo con se stessi e la propria mente (conscia e inconscia).
Sviluppare un contatto più autentico, ricco, complesso e soddisfacente con gli altri.
Sostenere la propria autostima in maniera equilibrata e soddisfacente per se stessi
Rapportarsi a se stessi e gli altri in una maniera psicologicamente complessa, con profondità e senza giudizio
Sviluppare la capacità di comprendere se stessi e gli altri in termini psicologici (sentimenti, fantasie, pensieri, etc.)

Consultazione psicodisagnostica

La consultazione psicodiagnostica è un percorso di valutazione del funzionamento psicologico della persona che va al di là della semplice individuazione e classificazione dei sintomi psicopatologici. Secondo la psicoanalisi contemporanea infatti il disagio o il disturbo psichico franco vanno compresi nell’ambito della struttura psicologica complessiva dell’individuo: la sua personalità

Sostegno psicologico

Certe situazioni problematiche (lutti, separazioni e perdite, crisi di coppia, perdita del lavoro, stress e via dicendo) possono mettere in crisi Il proprio modo di affrontare la vita relazionale, sociale e lavorativa. Ci si sente «persi», «bloccati», «indifesi», «privi di autostima», «insicuri», non in grado di usare capacità e risorse psicologiche ormai note e consolidate.

Psicoterapia individuale

La psicoterapia inviduale è indicata in situazioni di forte disagio psicologico, o laddove l’equilibrio psicologico della persona è compromesso da evidenti fenomeni psicopatologici. A seconda della loro gravità la psicoterapia può, o meno, doversi integrare con una adeguata terapia farmacologica.

Psicoterapia di coppia

Certe situazioni problematiche (lutti, separazioni e perdite, crisi di coppia, perdita del lavoro, stress e via dicendo) possono mettere in crisi Il proprio modo di affrontare la vita relazionale, sociale e lavorativa. Ci si sente «persi», «bloccati», «indifesi», «privi di autostima», «insicuri», non in grado di usare capacità e risorse psicologiche ormai note e consolidate.